Categorie
Valli del Monterosa

Valle di Gressoney

Gressoney è la terra dei “Walser”, popolazione di origine germanica che tra l’XI e il XIII secolo venne a stabilirsi sul versante italiano del Monte Rosa dal vicino Vallese e che da sempre era dedita al commercio, tanto che la Valle di Gressoney era definita “Kramertal”, la Valle dei Mercanti.

In particolare, nella valle del torrente Lys, i walser hanno fondato i villaggi di Gressoney, Issime e Niel, piccola frazione nel comune di Gaby. Ancora oggi l’architettura Walser caratterizza i centri storici di Gressoney, ma anche le tradizioni, i costumi e la parlata germanica, il cosiddetto “titsch”, mantengono vivo il legame con il passato e le terre di origine. Verso la fine del XIX secolo ebbe inizio a Gressoney l’attività turistica. La località era infatti nota per le sue incantevoli bellezze naturali, tanto che la Regina Margherita l’aveva scelta per trascorrervi lunghi periodi di vacanze e proprio per i suoi soggiorni a Gressoney il re Umberto I fece costruire il Castel Savoia, originale residenza in stile neogotico. Gressoney è attualmente il regno incontestato di “Sua Altezza” il Monte Rosa, stazione sciistica internazionale e meta di chi ama la “vera montagna” sia in inverno sia in estate.